I Luoghi

Asolo (dal latino asylum, rifugio, privilegiata residenza scelta da chi desidera lenire gli affanni, vivere in pace, creare) è stato nei secoli cenacolo di artisti e rifugio di viaggiatori e personaggi internazionali, dalla Dusea Freya Stark, dal Canova al Palladio, dal Malipiero a Carlo Scarpa.

Un luogo magico, espressione di un territorio unico, aperto al mondo e al futuro, eppure saldo nelle sue tradizioni.

Asolo per tre giorni all’anno si trasforma in un salotto a cielo aperto, dove i viaggiatori trovano uno spazio accogliente per condividere le loro storie seduti nei caffè, nei giardini privati delle ville asolane, nei palazzi storici in cui hanno vissuto personaggi illustri, nel teatro dedicato alla Duse, sotto la loggia e nel chiostro del convento.

Per l’occasione, in modo del tutto esclusivo, una rosa di preziose e uniche residenze private vengono aperte al pubblico.

Tra questi:
Torre Reata, Sala consigliare del Comune, Duomo di Asolo, Gipsoteca del Canova, Loggia del Palazzo della Ragione, Casa Duse, Convento di San Pietro e Paolo, Barchessa di Palazzo Serena, Villa Cipriani, Giardino di Villa Freya, Caffè Centrale, Palazzo De Mattia, Galleria Browning, Tappo Bar, Stanza di Napoleone/Palazzo Perusini Pasquali, Giardino di Villa Beltramin, Chiesa Santa Caterina, Convento di San Luigi, Sala della Ragione, Sala Consiliare, Casa Freya Stark, Villa Rubini detta il Galero, Villa Fietta Serena Da Rios, Castello Regina Cornaro, Teatro Duse, Teatro Rinnovati, Villa Contarini degli Armeni, Villa Pergola/Cipressina, La Torricella, Casa Longobarda.